Get 20M+ Full-Text Papers For Less Than $1.50/day. Start a 14-Day Trial for You or Your Team.

Learn More →

Vincenzo Damiani: La Kompendienliteratur nella scuola di Epicuro. Forme, funzioni, contesto

Vincenzo Damiani: La Kompendienliteratur nella scuola di Epicuro. Forme, funzioni, contesto Questo studio di Vincenzo Damiani (V.D.) si presenta, nel titolo, come un’indagine sulle caratteristiche dei compendi di Epicuro e della scuola epicurea; in realtà, fin dall’indice si capisce che l’Autore si è posto il problema prospettandolo, a ragione, in un orizzonte molto più vasto e determinante. Da un lato si è interrogato sul modo stesso in cui è stata ed è ora intesa la Kompendienliteratur; dall’altro, ha tentato di contestualizzare la specifica modalità epicurea all’interno del complesso quadro storico-filosofico greco in cui questo strumento scientifico è stato messo a punto.I primi tre capitoli sono dedicati alle funzioni e alle caratteristiche del compendio come forma di comunicazione, alla definizione stessa di Kompendienliteratur e, infine, a una serie di questioni terminologiche: tra queste la differenza tra epitome e isagoge, il ruolo dell’encheiridion (alle pp. 73–4 è presentata una tabella dov’è riportata nel dettaglio la terminologia greca e latina).Seguono i due capitoli centrali dedicati ad Epicuro e alla scuola di Epicuro; essi sono trattati come un caso esemplare di studio all’interno dei testi compendiari della filosofica antica di cui sono studiate forme e funzioni a partire da Aristotele fino a Jordanes, passando – tra gli altri – per Alcinoo, Diogene Laerzio, Galeno. http://www.deepdyve.com/assets/images/DeepDyve-Logo-lg.png Elenchos de Gruyter

Vincenzo Damiani: La Kompendienliteratur nella scuola di Epicuro. Forme, funzioni, contesto

Elenchos , Volume 44 (1): 4 – Jun 1, 2023

Loading next page...
 
/lp/de-gruyter/vincenzo-damiani-la-kompendienliteratur-nella-scuola-di-epicuro-forme-j714nnTZ7L

References

References for this paper are not available at this time. We will be adding them shortly, thank you for your patience.

Publisher
de Gruyter
Copyright
© 2023 Walter de Gruyter GmbH, Berlin/Boston
ISSN
0392-7342
eISSN
2037-7177
DOI
10.1515/elen-2023-0010
Publisher site
See Article on Publisher Site

Abstract

Questo studio di Vincenzo Damiani (V.D.) si presenta, nel titolo, come un’indagine sulle caratteristiche dei compendi di Epicuro e della scuola epicurea; in realtà, fin dall’indice si capisce che l’Autore si è posto il problema prospettandolo, a ragione, in un orizzonte molto più vasto e determinante. Da un lato si è interrogato sul modo stesso in cui è stata ed è ora intesa la Kompendienliteratur; dall’altro, ha tentato di contestualizzare la specifica modalità epicurea all’interno del complesso quadro storico-filosofico greco in cui questo strumento scientifico è stato messo a punto.I primi tre capitoli sono dedicati alle funzioni e alle caratteristiche del compendio come forma di comunicazione, alla definizione stessa di Kompendienliteratur e, infine, a una serie di questioni terminologiche: tra queste la differenza tra epitome e isagoge, il ruolo dell’encheiridion (alle pp. 73–4 è presentata una tabella dov’è riportata nel dettaglio la terminologia greca e latina).Seguono i due capitoli centrali dedicati ad Epicuro e alla scuola di Epicuro; essi sono trattati come un caso esemplare di studio all’interno dei testi compendiari della filosofica antica di cui sono studiate forme e funzioni a partire da Aristotele fino a Jordanes, passando – tra gli altri – per Alcinoo, Diogene Laerzio, Galeno.

Journal

Elenchosde Gruyter

Published: Jun 1, 2023

There are no references for this article.